Aison

Un article de Wikipèdia, l'enciclopèdia liura.
Anar a : navigacion, Recercar

Aison
Aisone

Descobridor o inventaire
Data de descobèrta
Contrari
Color
Simbòl de quantitat
Simbòl d'unitat
Proprietat de
Fondador
Compren
Data de debuta
Data de fin
Precedit per
Seguit per
Coordenadas
I-CN-Aisone3.JPG
.
Geografia fisica
Coordenadas 44° 19′ 00″ N, 7° 13′ 00″ E
Geografia politica
País Bandièra d'Itàlia Itàlia
Region Piemont
Província Coni
Geografia umana
Populacion
(2010)
256 ab.
Autras informacions
http:

Aison[1] (Aisone en italian, Aison tanben en piemontés) es una comuna occitana de la Val d'Estura (Valadas). Administrativament es dins la província de Coni e la region de Piemont de l’Estat italian.

L’estatut comunal conten un article sus la proteccion de la minoritat culturala e linguistica "occitanoprovençala" e prevei l’utilizacion de la lenga per las autoritats localas dins las manifestacions localas.[2]

Referéncias[modificar | modificar la font]

  1. "Aison", Enti in rete L.482/99, Roccabruna: Chambra d'Oc. (en linha)
  2. Art. 14.
    Il Comune partecipa, con la Comunità Montana ed i Comuni contermini, ad iniziative rivolte al sostegno ed alla valorizzazione delle risorse, umane, naturali, ambientali e strutturali, presenti nel territorio montano, tramite lo sviluppo di forme di associazione e di cooperazione economica dirette alla promozione della funzione sociale rivestita dalla iniziativa economica pubblica e privata. Art. 14 Tutela patrimonio storico, etnico-culturale e linguistico
    1. Il Comune rappresenta l'intera popolazione del proprio territorio e ne cura unitariamente i relativi interessi nel rispetto delle caratteristiche etniche e culturali e del loro particolare valore storico ai fini di una sua completa realizzazione culturale ed economico-sociale.
    2. In considerazione della particolare appartenenza storico-geografica all'area alpina sud-occidentale di lingua e cultura occitanico-provenzale ed in armonia con quanto disposto dalla Costituzione e dallo Statuto regionale e con lo spirito federalistico che distingue il processo di unificazione europea in atto, il Comune con i propri mezzi favorisce la promozione, la valorizzazione e la tutela delle caratteristiche etnico-linguistiche della popolazione locale, incoraggiando e sostenendo i più ampi rapporti culturali sociali ed economici con i confinanti versanti dell'arco alpino europeo di uguale cultura ed esperienza storica.
    3. L'utilizzo e la valorizzazione dei dialetti e della lingua locale possono in tal senso essere particolarmente favoriti e promossi nella toponomastica, nelle iniziative di sperimentazione scolastica intraprese dalle autorità competenti, nelle manifestazioni e cerimonie di particolare importanza storica e culturale cui partecipino direttamente organi istituzionali del Comune.
    4. Al fine di favorire la partecipazione popolare e considerata la particolare originalità e caratterizzazione linguistica locale, durante le sedute del Consiglio comunale nelle quali sia prevista la diretta partecipazione del pubblico, gli interventi dei cittadini e degli amministratori comunali possono svolgersi, oltre che nella lingua ufficiale, nel dialetto locale; in tal caso ogni oratore prima di pronunciare il proprio intervento dovrà presentare al Presidente della seduta il testo in forma scritta ed in lingua italiana dell'intervento stesso; ai fini della verbalizzazione degli interventi della seduta consiliare verranno esclusivamente presi in considerazione i testi degli interventi scritti o manifestati nella lingua ufficiale dello Stato.

    Comune di Aisone, Statuto comunale